Newsletter

Autori

Informazioni

Informazioni e pubblicazioni di Marchetti Adriano

Adriano Marchetti – Nato a Fidenza (PR) nel 1979, e quindi come ultimo rigurgito degli anni ’70, si è dapprima diplomato presso il glorioso (…) Liceo Classico G. D’Annunzio di Fidenza (PR), come esponente dell’ultima annata che abbia usufruito della ormai estinta maturità col voto in sessantesimi (alla quale si presentò vestito come per una partita di basket al campetto dietro casa), per poi proseguire la sua carriera scolastica con una rutilante laurea in Lingue e Civiltà Orientali nel 2003 a Venezia, presso l’istituto Ca’ Foscari, con indirizzo di studi filosofico-religioso e una imprescindibile tesi sul rapporto tra esistenza e tempo nel pensiero di Dogen, monaco giapponese del XIII secolo. Qualcosa di tanto rivoluzionario e affascinante da aver risolto i problemi di insonnia dei suoi relatori. In occasione della laurea, tra l’altro, era vestito ancora peggio che per la maturità. Al momento, si occupa soprattutto di traduzioni dal giapponese e da altre lingue più normali, oltre a collaborare con alcuni siti internet.
Appassionato di lettura e scrittura, ma anche di computer, escursioni, giochi di ruolo, sumo tra scarafaggi e svariate altre cose, non necessariamente reali, viaggia liberamente da Dante a Gibson, da Verga a Lovecraft e così via, con molte tappe intermedie e ogni tanto qualche sosta all’autogrill. Ha tentato più volte di assassinare la letteratura italiana e poi profanarne il cadavere, ma si è dovuto arrendere dopo un’accurata analisi dei contenuti delle librerie: lo avevano preceduto. Nonostante ciò, persevera nella sua attività scrittoria, con l’inflessibile pervicacia di un martello pneumatico, e a volte qualche suo racconto finisce addirittura per collaborare alla distruzione delle foreste, finendo per essere pubblicato su riviste (tra le vittime favorite, ricordiamo La Luna di Traverso, che ha la sfortuna di essere prodotta nella sua stessa provincia ed è stata infestata già da cinque o sei racconti) o su raccolte di Autori Vari (tipo Falsa testimonianza e altri racconti, MobyDick, 2009). Non ha mai ottenuto un primo posto in alcuni concorso letterario e questo lo onora, facendolo sentire un piccolo Raymond Poulidor letterario.
Di solito non parla di sé in terza persona, ma ogni tanto lo fa, quando ad esempio deve presentarsi.

Mostrando 1 - 3 di 3 articoli
Mostrando 1 - 3 di 3 articoli