Newsletter

Autori

Informazioni

Prodotti visti

Una specie di solletico Visualizza ingrandito

Una specie di solletico

ISBN 978-88-6690-129-7

Nuovo prodotto

Autore: Kociss Fava

Formato: Epub, Kindle

Note sull'autore

Acquista questo e-book

Maggiori dettagli

0,99 €

Dettagli

RECENSIONE

L’attesa di una nascita non appartiene soltanto ai genitori, ma anche al bambino che il loro amore ha chiamato al mondo.

Molly – non si sa ancora se sia maschio o femmina – vive contemporaneamente in un “cerchio” con tanti altri bambini non ancora nati e nel grembo della sua mamma.

Il cerchio è un luogo d’incanto dove il cuore di Molly comincia a pulsare, è come “un vaso da riempire con un po’ di roba buona” e intanto, mentre si forma, il piccolo prepara una collana di fiori per il suoi genitori, sotto la guida della colomba Macchiolina.

Inpara tante cose, il cuore di Molly, ma dovrà dimenticare tutto, per arrivare sgombro e pulito al mondo, quando “una specie di solletico”, le contrazioni della mamma, gli faranno capire che è ora di nascere. E il bimbo sarà come un vaso da modellare, richiederà tante rielaborazioni e tante cotture.

Una storia commovente, poetica e delicata, seguita dalla cronaca “vera” della nascita della sua bimba, scritta con amore da un giovane papà.

INCIPIT

Cari mamy e papy,

 è il momento del vostro primo fiore. Come si prepara un fiore l’ho appreso da Lisye, il mio vicino nel cerchio. È indietreggiato di qualche passo, ha chiuso gli occhi ed è stato rapito da un altrove che non conoscevo. Quando è tornato tra noi teneva una bella margherita gonfia e gialla, con tanti petali. L’ha infilata in una collana, con altri fiori, cingendo il collo della sua colomba.

Ora provo io. Non so cosa ne uscirà, ma bisogna pur cominciare.

Sono da poco entrato nella vostra vita, eppure mi dedicate i pensieri migliori. Mi avete addobbato di speranze nuove. Sono davvero piccolo. Un puntino attorno al quale hanno preso a girare le vostre esistenze. È accaduto qualcosa di portentoso tra di voi. Una scintilla si è accesa tra due corpi abbracciati stretti ed eccomi, ho fatto il mio ingresso nel cerchio. Io sono l’ultimo arrivato. La mia venuta al cerchio è la risposta al vostro richiamo d’amore. Non vi conosco ancora, ma so per certo che staremo bene insieme. 

Vostro Molly.

Macchiolina abbassa il collo. Le infilo una margherita piccina e rinsecchita. Sono un po’ dispiaciuto, confidavo in un risultato migliore. Con addosso quel principio di collana, Macchiolina sbatte le ali e fa un verso di gola. Significa che è contenta. È il suo modo di incoraggiarmi.

Macchiolina è la mia colomba. Tutta bianca, tranne un occhio nerocerchiato che brilla di luce propria. La curiosità di un’anteprima le ha lasciato il segno.

Aveva nostalgia delle stelle. Da qui non si possono vedere, tranne che attraverso un pertugio segreto. Lei lo ha scovato e si è accostata per spiare. Ritirandosi, una stella le si è conficcata nell’iride e un poco di notte le è rimasto appiccicato, incorniciandone lo sguardo.

– Ti chiamerò Macchiolina! – ho esclamato, quando ho saputo della sua avventura.

Lei si è coperta la testa con un’ala fingendo una disperazione che non c’era.

– So già che mi darai da penare – la sua secca replica. Ma poi ha accennato a un volo sul posto emettendo un allegro gorgheggio.

Cari mamy e papy,

so che siete in due. Il mio amico Lisye prepara un fiore alla volta, ma li distribuisce su due ghirlande. Ne ho chiesto il motivo. Secondo Lisye, arrivato al cerchio prima di me, lì fuori siete in due ad aspettarmi. Il mio unico arrivo deriva dall’incontro di un doppio desiderio. Anche di questo ho chiesto spiegazione. Lisye smarrito, mi ha rivelato che per le domande difficili ci sono le colombe.

Macchiolina si è girata da un’altra parte, fischiettando e facendomi intendere che non era il caso di insistere su argomenti così misteriosi e profondi.

La mia curiosità è grande e so che anche per tutti gli altri compagni del cerchio lo è. Per ognuno di noi c’è una colomba, ci è di aiuto nel progredire con la conoscenza. Quando ho saputo che Macchiolina poteva esaudire la mia sete di sapere, l’ho sommersa di richieste. Lei si è risentita e ha detto che non si poteva procedere senza un minimo di disciplina. Da quel momento avrebbe risposto a una domanda al giorno e non di più. Le ho chiesto cosa fosse un giorno. Lei me lo ha spiegato e io mi sono arrabbiato perché era in ben altro modo che volevo giocarmi la facoltà di risposta. Ho imparato cosa sia un giorno e pure a essere più prudente.

Intanto ho preparato il secondo fiore. È più grosso del precedente. Emana anche un lieve profumo. Sto facendo enormi progressi con voi, mamma e papà. Lo faccio passare per l’altro filo e poi lo sistemo su Macchiolina che esulta col battito d’ali. Ecco fatto, ora ho anche io due ghirlande. Sto diventando grande.   

 Vostro Molly.

Recensioni degli utenti (solo registrati)

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Una specie di solletico

Una specie di solletico

Autore: Kociss Fava

Formato: Epub, Kindle

Note sull'autore

Acquista questo e-book